Come trovare nuovi mercati?

Oppure la domanda potrebbe essere:

come trovare il mercato nascosto e che stai inconsapevolmente perdendo?

Vi racconto una piccola storia. L’anno scorso ho cambiato auto e sono andato in più di una concessionaria per vedere le varie possibilità che mi venivano offerte. Cercavo un’auto simile ad un fuori strada, simile ad un SUV, ampia e spaziosa.

Capitai in uno di questi concessionari e sentii per caso un venditore che stava mostrando l’auto ad una coppia che stava cercando il mezzo adatto per la signora.

Con mio enorme stupore sentii il venditore rivolgersi al marito dicendo: “non mi dilungherò più di tanto sugli aspetti tecnici e non starò a mostrarvi cosa c’è sotto al cofano…” – La cosa mi colse di sorpresa perché ad un tratto mi rispecchiai nel lavoro, per deformazione professionale pensando a come, qualsiasi azienda con un piano marketing, si stia comportando probabilmente allo stesso modo.

Se ci pensate, che si tratti di vestiti, profumi, sport, o qualsiasi altra cosa, le aziende mirano esclusivamente al target standard, specifico, univoco… in poche parole al classico stereotipo.

Questo modus operandi può risultare dannoso per il vostro guadagno e vi fa spendere inutilmente in marketing; ci avete mai pensato? Se pensate verso una sola direzione vi incanalate in uno stereotipo univoco di clientela, perdendo di vista tutto un mondo fatto di altri consumatori.

Tutti questi stereotipi possono inavvertitamente spingerci ad ignorare una fetta di consumatori che potrebbero rivelarsi dei Top Client o Top Buyer, e questo non è bene.

Esplorando altri terreni ed altri tipi di pubblico ci si potrebbe imbattere in piacevoli sorprese: clienti che fino ad oggi non conoscevamo.

Smettete di stereotipare i vostri clienti e toccate invece mercati che fino ad oggi avete ignorato del tutto fino ad oggi. Quando ci si apre a culture, epoche, generi diversi, si possono trovare nuovi clienti affamati ed autentiche miniere d’oro.

Vi faccio un esempio.

Conoscete la sigla LGBT? Sta per “Lesbica” “Gay” “Bisex” “Transgender”. Questa tipologia di persone è stata spesso trascurata in tutti i settori. Tiffany&Co., però, ha recentemente preso in considerazione la comunità LGBT promuovendo il suo primo annuncio rivolto a loro e trovando così un nuovo mercato fino ad oggi sconosciuto. Sto parlando di una marca tra le più conservatrici del pianeta.

Ci sono poi altre categorie alle quali non avreste mai pensato: ad esempio la cosmetica maschile. Un negozio di parrucchiera rivolto alle signore probabilmente non ha mai pensato a questa tipologia di clientela; ed invece, proprio la stessa cliente potrebbe essere un veicolo eccezionale per far utilizzare un prodotto al proprio fidanzato/marito che non verrebbe mai a prendersi direttamente quel prodotto in negozio. Chi si occupa di estetica sa bene quanto i maschi si stiano prendendo cura di sè.

E se a questo ci mettete anche il vostro animaletto preferito? Cane gatto cavallo che sia? – Ovvio, non dovete diventare un pet shop, ma con la giusta psicologia…

Ora la domanda sorge spontanea:

Chi ci può aiutare in questo?
Chi ci può aiutare a scoprire nuovi territori inesplorati?

Scoprire pubblico nascosto richiede conoscenza di dati, ricerca, test, dati scritti sui feed, sui motori di ricerca e nelle pagine di Twitter e Facebook di migliaia di persone. 

Ci sono strumenti che ci danno chiara la percezione di quale sia l’andamento di determinate richieste: Google Insight, Brandwatch, Sysomos Heartbeat e Radian6 sono tools che possono contribuire a formare strategie di contenuti per le società.

La diversità è un elemento chiave per avere la capacità di “vedere” nuovi mercati, e questa “diversità” la si trova solo analizzando dati e analizzando situazioni con il pensiero laterale.

come trovare nuovi clienti con i Social?

Se sei una parrucchiera con equipe di sole donne, ad esempio, mettici dentro un uomo, o viceversa. Ogni piccola entità commerciale ha molte più possibilità di essere flessibile rispetto alle grandi aziende. Le grandi aziende hanno enormi difficoltà nel raggiungere la diversità ed è per questo che soffrono particolarmente il mondo d’oggi: è tempo di abbandonare gli stereotipi pigri sia all’interno che all’esterno dell’azienda. Quindi iniziate da qui:

– Determinate quali sono le persone che acquistano il vostro prodotto

– Vagliate i dati attraverso i Social Media ed i Social Network per capire dove queste nuove persone si trovano e come è possibile mettere nelle loro mani il vostro prodotto.

– Testate e verificate la vostra strategia con i vostri clienti più affidabili, rendeteli attori del vostro successo.

– Coinvolgete e sarete premiati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...