#UnaMacchinaPerRudy

Forse un caso, forse una scommessa, forse l’Italia s’è desta…

Sta di fatto che per la prima volta nella storia del Web Italiano, un Brand meno miope di altri e forse più avanguardista nel concetto reale di Social e di Web Straegist, ha deciso di investire per davvero nei Social Media e lo ha fatto nel migliore dei modi:
1) Andando a cogliere un’opportunità più unica che rara con un blogger High Quality
2) Sfruttando appieno le potenzialità che questa opportunità offrirà loro

Stiamo parlando del brand #Smart e di +RudyBandiera

Ecco la cronaca dei fatti:
Sfruttando il momentaneo default dovuto alla perdita della sua cara auto per una serie di circostanze non ancora portate al vaglio dei ROS (dai, un po’ di scena ci vuole o no?), l’indiscusso famigerato blogger Rudy decide di inviare nella Rete il suo accorato appello decidendo di attivare le proprie capacità per riuscire a trovare quanto prima qualcuno che possa procurargli un’auto con cui spostarsi e tornare a presenziare i più importanti luoghi di dibattito e dare così al popolo italiano una possibilità di crescere culturalmente e tenere il passo digitale con il mondo più evoluto.
Grazie all’intuito di Angelo Valenza, viene sfoggiato l’hashtag #unamacchinaperrudy con il quale divulgare il messaggio di aiuto e sostegno.

Il popolo si muove, il mondo guarda… e ascolta.

Ecco che un surfer che per sua fortuna (e di Rudy) lavora alla Smart, surfer che classifico tra i più lungimiranti e preparati in termini di PR e Web marketing nonchè di marketing laterale (lo ha dimostrato, vero?) decide di segnalare il caso ai suoi colleghi superiori.
Il tempo di studiare la fattibilità, organizzare la campagna, di interpellare i responabili marketing ed il CEO, ed ecco che parte la strategia: Smart decide di cambiare l’hashtag da #unamacchinaperrudy ad #unasmartperrudy

Avete capito bene: Smart ha contattao Rudy Bandiera decidendo di dare una Smart al blogger di tutti i tempi

Il gioco è fatto!!
Il Virus si mette in azione, tutti iniziano a comprendere che oggi siamo parte della storia del Web in Italia: abbiamo assistito alla prima vera interazione tra il mondo reale ed il Web, una scommessa senza precedenti.

Nel momento in cui scrivo siamo ancora nel pieno del fermento, la notizia sta saltando da un blog all’altro, le condisioni su Facebook non si contano, i +1 pure, i Tweet stano posizionando nei TT l’hashtag.
In men che non si dica sono diventate legge tutte le teorie del webmarketing grazie alla prima vera inequivocabile case history tutta italiana.

Grazie a Rudy Bandiera e grazie a Smart che ci ha creduto …

 

anche per noi il futuro è già qui!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...